Conflitti dimenticati » Conflitti nel mondo » Situazione attuale » Una definizione di conflitto 
Una definizione di conflitto   versione testuale
L’elenco dei paesi approfonditi in questo sito è frutto di una nostra elaborazione, in base alla consultazione dei dati forniti dall’HIIK (Heidelberg institute for International conflict research), Università di Heidelberg (Germania).
 
Nel loro complesso, i dati forniti da tale ente forniscono una mappatura di tutti i principali fenomeni di guerra, conflitto armato e violenza organizzata nel mondo, secondo vari livelli e gradienti di intensità. Non si tratta quindi solamente di guerre in senso tradizionale ma anche di altre situazioni di conflitto, non tutte allo stesso livello di letalità e diffusione territoriale.
 
Il livello di intensità di ciascun conflitto viene misurato in riferimento a cinque indicatori:
a) numero di morti;
b) numero di militari coinvolti;
c) numero di rifugiati e sfollati interni;
d) volume di armamenti utilizzati;
e) portata delle distruzioni direttamente riconducibili al conflitto.
 
Livello di intensitàVecchia terminologiaNuova terminologiaLivello di violenzaClasse di intensità
1Conflitto latenteDistutaConflitto non violentoBassa intensità
2Conflitto manifestoCrisi non violentaConflitto non violentoBassa intensità
3CrisiCrisi violentaConflitto violentoMedia intensità
4Crisi graveGuerra limitataConflitto violentoAlta intensità
5GuerraGuerraConflitto violentoAlta intensità
 
Come è possibile apprendere dal rapporto dall’HIIK, le guerre ad elevata intensità attualmente sono tutte a carattere intra-statale. Nel 2014, solamente un conflitto ha visto la presenza di due stati coinvolti in uno scontro frontale: si tratta dell’annoso contenzioso tra India e Pakistan, relativo alla situazione nel Kashmir, e che nel giro di un anno è passato dal livello di “guerra limitata” a “guerra” vera e propria). Più frequenti gli scontri inter-statali nel caso dei conflitti a carattere non violento: 27 crisi non violente e 38 “dispute” vedono infatti la presenza di due blocchi nazionali contrapposti.
Giovedì 23 Giugno 2016